Il mondo della Prevenzione Incendi è interessato, in questi ultimi anni, da notevoli cambiamenti. E’ in corso un processo di semplificazione caratterizzato da un approccio metodologico più aderente al progresso tecnologico. Il mercato segue questa evoluzione mettendo a disposizione degli addetti ai lavori, anche in attuazione di specifiche disposizioni normative nazionali o comunitarie, di sistema e di prodotto, innovazioni tecnologiche che offrono nuove possibilità applicative risolutive e/o migliorative per problematiche specifiche di sicurezza e prevenzione incendi in attività nuove o esistenti. Tra queste grande interesse rivestono i Sistemi per il Controllo del Fumo e del Calore in caso di incendio, indispensabili per la salvaguardia di persone e cose sia in edifici semplici che, soprattutto, in edifici complessi con elevato affollamento o con importanza strategica.
L’utilizzo dei Sistemi di Evacuazione Fumo e Calore (SEFC) non rappresenta più una novità ed è ormai ampiamente diffuso anche perché prescritto da Norme e Regole Tecniche di Prevenzione Incendi nazionali ed estere. Esso consente di creare, in caso di incendio, all’interno degli ambienti serviti, zone sufficientemente libere dai gas di combustione e dalle sostanze tossiche, con lo scopo di agevolare l’esodo degli occupanti e l’accesso dei soccorritori.